Specifiche CECA

Specifiche dei rottami ferrosi Comunità europea carbone e acciaio

Disposizioni generali      

La categoria dei rottami, come definite nella nomenclatura, si intendono esclusivamente di acciaio al carbonio (ad eccezione della cat. 42)

I rottami devono essere esenti:

  • Da metalli non ferrosi, da qualsiasi elemento nocivo apparente, da materiali esplosivi e infiammabili, da corpi estranei non metallici, soprattutto rivestimenti di materie plastiche;                 
  • Da elementi di lega, come cromo, cobalto, manganese, molibdeno, nichel, silicio, vanadio, wolframio, ecc.. In proporzione da determinarsi di comune accordo tra fornitori ed acquirenti.

Sono esclusi i corpi cavi le cui estremità siamo chiuse o schiacciate.

 

Categoria 01 

Rottami lunghi

Partite omogenee di elementi di demolizione di lavori metallici (profilati e lamiere) di 9 mm e più di spessore (le palancole in quanto profilati sono tuttavia ammesse al di sotto di tale spessore, come pure la demolizione dei vagoni), lisci e diritti aventi dimensioni massime di:

  • lunghezza 150 cm
  • larghezza 50 cm

senza attacchi trasversali superiori a 15 cm, non o poco ossidate, non comprendenti pezzi in acciaio legato, pezzi di demolizione di automobili, né elementi rivestiti.

Categoria 02

Partite omogenee di cadute nuove d’officina di 5 mm e di più spessore, lisce e diritte aventi dimensioni massime di:

  • lunghezza 150 cm
  • larghezza 50 cm

senza attacchi trasversali superiori a 15 cm, non o poco ossidate, non comprendenti pezzi in acciaio legato, pezzi di demolizione di automobili, né elementi rivestiti.

Categoria 03

Rottami di raccolta selezionati di 6 mm e più di spessore, diritti e aventi dimensioni massime di:

  • lunghezza 150 cm
  • larghezza 50 cm
  • altezza 50 cm

senza ossidazione anormale, esenti da rottami di demolizione di automobili e da pezza di acciaio legato.

Categoria 04

Rottami di raccolta di 3mm e più di spessore, aventi dimensioni massime di:

  • lunghezza 150 cm
  • larghezza 50 cm
  • altezza 50 cm

senza ossidazione anormale, esenti da rottami di demolizione di automobili e da pezza di acciaio legato.

Categoria 05

Rottami corti

Stessa definizione di 01, lunghezza massima di 60 cm con la possibilità per alcuni stabilimenti di chiedere una lunghezza massima di 50 cm.

Categoria 06

 Stessa definizione di 02, lunghezza massima di 60 cm con la possibilità per alcuni stabilimenti di chiedere una lunghezza massima di 50 cm.

Categoria 07

Stessa definizione di 03, (spessore minimo di 5 mm) lunghezza massima di 60 cm con la possibilità er alcuni stabilimenti di chiedere una lunghezza massima di 50cm.

Categoria 08

Stessa definizione di 04, lunghezza massima di 60cm con possibilità per alcuni stabilimenti di chiedere una lunghezza massima di 50 cm.

Categoria 09

Rottami leggeri nuovi, non rivestiti, con esclusione di ritagli di lamiere magnetiche di una lunghezza massima di 40 cm.

Categoria 50

Rottami leggeri alla rinfusa

Ritagli leggeri nuovi, non rivestiti, con esclusione di ritagli di lamiere magnetiche di una lunghezza massima di 40 cm.

Pacchi idraulici fortemente compressi

Nelle dimensioni minime di 60x40x40 cm.

Categoria 52

Pacchi di ritaglio nuovi e leggeri non rivestiti, con esclusione di ritagli di lamiere magnetiche.

Categoria 54

Pacchi di rottami neri leggeri non rivestiti, con esclusione di ritagli di lamiere magnetiche.

Categoria 55

Pacchi di rottami neri leggeri, vecchi di recupero (per acciaierie)

Categoria 40

Torniture

Torniture d’acciaio di fresca produzione, frantumate o naturalmente corte, palabili, esenti da leghe e da materiali non ferrosi, come pure da scaglie, scorie di riscaldamento, torniture ossidate e altri materiali provenienti da industrie chimiche, con facoltà di rifiutare le torniture aventi un tenore di zolfo superiore a 0.06%.

Categoria 41

Torniture d’acciaio lunghe o miste, non palabili, non o poco ossidate, esenti da leghe e da metalli non ferrosi, come pure da scaglie provenienti da industrie chimiche, con facoltà di rifiutare le torniture avnti un tenore di zolfo superiore a 0.06%.

Categoria 42

Tornitura di ghisa per acciaieria.

Categoria 45

Torniture di acciaio provenienti da macchine automatiche.

Categorie speciali

Categoria 14

Rottame ferroviario

Rotaie da 20 kg minimo al metro, assi, respingenti a bovolo, ruote e cerchioni tagliati, dimensioni massime 1.50×0.50×0.50; ruote e cerchioni non tagliati fino a m 1.10 di diametro, rottame d’armamento quale caviglie, stecche, placche, ecc…

Categoria 53

Pacchi di profondo stampaggio e pacchi di ritagli nuovi di profondo stampaggio.

Categoria 33

Rottame frantumato

Rottame frantumato i pezza di cm 15 massimo in tutte le direzioni, puliti, esenti da scorie e da torniture di acciaio e ghisa, rispondenti alle specifiche e limiti seguenti:

  • densità minima:              CAT 33A     1.100 kg/m3              CAT 33B    900 kg/m3 
  • contenuto metallico:    CAT 33A     92% minimo              CAT 33B    92% minimo
  • tenore di stagno:            CAT 33A     0.05% massimo       CAT 33B    0.05% massimo
  • tenore di rame:               CAT 33A     0.20% massimo       CAT 33B    0.30% massimo
  • tenore di zolfo:               CAT 33A     0.04% massimo       CAT 33B    0.04% massimo
  • tenore di fosforo:          CAT 33A     0.04% massimo       CAT 33B    0.04% massimo

Categoria 15

Rottame di demolizione navale

Rottami provenienti dalle demolizioni di navigli marittimi galleggianti e da relitti di navigli d’alto mare (con esclusione quindi di navigli della navigazione fluviale) non incrostati né eccessivamente ossidati, esclusi rottami di ghise e metalli non ferrosi, con le seguenti specifiche:

  • peso massimo per ogni pezzo 500 kg
  • dimensioni massime m 1.50×0.50×0.50